12 marzo 2019

Team Albatros: Beatrice Basso #14

Continuiamo con la rubrica Team Albatros, per farvi conoscere un po' meglio le nostre atlete. Oggi è il turno di Beatrice Basso, storico elemento della nostra società, che gioca come alzatore col numero 14. Buona lettura!

Tu sei cresciuta qui all’Albatros: qual è il ricordo più bello delle tue giovanili?
Si è vero, all’Albatros sono cresciuta, è stata un po’ come la mia seconda famiglia, dopotutto le giovanili sono quegli anni in cui vedi di più le tue compagne di pallavolo che i tuoi genitori, gli anni in cui passi 6 giorni su 7 in palestra dando il massimo per crescere. Ad ogni modo penso che il ricordo che mi è rimasto di quel periodo siano tutte le figure importanti che mi hanno sostenuto e incoraggiato ma anche ripreso e strigliato, a partire da tutti gli allenatori e allenatrici che ho avuto che mi hanno fatta crescere a livello pallavolistico ma anche e soprattutto a livello umano. Non potrò mai scordarmi quando una domenica mattina svegliandomi beata e guardando il cellulare mi accorsi che la mia allenatrice e le mie compagne avevano provato invano a mettersi in contatto con me prima dell’inizio della partita. Presa dal panico balzai fuori dal letto, preparai il borsone e corsi in palestra dove, arrivata a partita già iniziata, ad aspettarmi c’erano le peggio urla e la più umiliante situazione in cui mi fossi cacciata. E quanti altri simili episodi! Le giovanili sono state il periodo più bello, si sono creati legami che ancora oggi durano, si è condiviso tutto, dalla fatica alle gioie, dalle sconfitte alle soddisfazioni, e penso siano proprio queste amicizie che rimarranno più a lungo e quelle che mi faranno sempre ricordare le giovanili con un enorme sorriso :)
 

Il campionato arriva nella fase più calda, dove occorre tenere altissima la concentrazione: come state vivendo ogni partita?
Affrontiamo una partita alla volta dando il nostro massimo, che sia contro le nostre vicine ai piani alti della classifica o meno, ogni partita è fondamentale e ogni avversario non va sottovalutato. La concentrazione non deve mai mancare, soprattutto ora che si avvicinano le partite più toste. Gli allenamenti settimanali ci preparano ad affrontare ogni match ma siamo noi ogni sabato che mettiamo la testa in campo e riusciamo a portare a casa i risultati. Speriamo, nelle prossime partite, di riuscire a difendere la nostra posizione e di finire con soddisfazione il campionato.
 

Tu hai fatto un'esperienza all'estero per un anno, e poi sei tornata al tuo antico amore, la pallavolo: dicci qualcosa di più ;)
Certo! Finito il liceo ho deciso di prendermi un anno sabbatico per imparare l’inglese e sono partita per l’Australia dove ho lavorato come ragazza alla pari a Sydney. Un’esperienza pazzesca che consiglierei a tutti, ho avuto l’opportunità di viaggiare e conoscere persone da qualsiasi parte del mondo. Tutto splendido all’apparenza e anche da vivere si, ma per poco. Quello che ho potuto capire da quell’anno è che l’Australia è un’isola felice, un paradiso concesso a pochi, incurante del mondo che la circonda. Non fraintendetemi, è stato un bellissimo periodo ma che doveva giungere al termine. Tutti gli impegni e i doveri che ho sempre avuto nei confronti degli studi e della pallavolo mi sono mancati a lungo andare ed è per questo che tornata dal mio viaggio ho cominciato l’università e ripreso a giocare! Non nascondo però che è stato tutt’altro che facile, l’aver passato un periodo all’insegna della “bella vita” mi aveva sformato nel vero senso della parola e ritrovare la forma fisica è constato fatica e tempo ma alla fine ci sono riuscita e sono tornata a giocare a pieno regime in serie C!!

Team Albatros: Beatrice Basso #14
Albatros Volley - Associazione Sportiva Dilettantistica iscritta al registro coni n°694 e affiliata FIPAV n° 060260025
P.iva 02036520266 - Informativa sulla privacy