29 novembre 2018

Team Albatros: Elisabetta Bonora #7

Continuiamo con la rubrica Team Albatros, per farvi conoscere un po meglio le nostre atlete. Oggi è il turno di Elisabetta Bonora, banda in Serie C, che gioca con noi dalla scorsa stagione col numero 7. Buona lettura!

Tu studi statistica: credi che “i numeri” possano dare un valido contributo nella preparazione della partita? Voi come utilizzate gli scout?
Sto frequentando il terzo anno di Scienze Statistiche e quindi numeri e percentuali ormai sono all’ordine del giorno. Sicuramente credo che i dati siano importanti nella pallavolo perché è uno sport ad alta ripetitività di azioni simili, quindi ben si addice a delle analisi. Studiando le partite e determinate situazioni di gioco è possibile avere delle ottime indicazioni relativamente alle scelte da compiere nei diversi fondamentali individuali e di squadra. Ovviamente si tratta solo di una previsione e non di una scienza esatta: c’è pur sempre un avversario al di là della rete. Già a questo livello gli allenatori, come il nostro, preparano le partite guardando più video della squadra avversaria e ciò ci torna utile quando il sabato scendiamo in campo. Durante tutte le nostre partite Maria Ilaria, la seconda allenatrice, realizza gli scout sui nostri fondamentali: da qui parte il lavoro settimanale per migliorare i nostri punti deboli.


Ci puoi raccontare la tua carriera pallavolistica fino ad oggi?
Ho iniziato a giocare a pallavolo a 11 anni, dopo aver praticato nuoto e ginnastica artistica. Sono cresciuta nel settore giovanile del Montebelluna Volley, disputando tutte le categorie dal minivolley all’under 18. All’età di 15 anni ho esordito in prima squadra nel campionato di 1^ divisione e l’anno successivo abbiamo conquistato la promozione in serie D. Dopo un ulteriore anno in questo campionato mi sono trasferita nella società del Giorgione. Il primo anno ho disputato 3 categorie: la serie B2, la 1^ divisione (promosse in serie D) e l’under 18; il secondo anno il campionato di serie C concluso ai playoff (1) e con la vittoria della Coppa Veneto. Nel 2016/2017 ho indossato la maglia dell’Asolo Volley partecipando sempre alla serie C e anche questa volta la stagione, purtroppo, si è conclusa ai playoff (2) promozione. L’anno scorso sono approdata qui a Treviso ottenendo lo stesso identico risultato ai playoff (3). Dite che devo iniziare a farmi qualche domanda?! :)


Due parole sulla partita che avete sostenuto sabato: il Cavazzale sarà anche l’avversaria negli ottavi di Coppa Veneto, che ne pensi?
La partita di sabato contro Cavazzale ha portato 3 punti importanti per la classifica ma non è stata una gara semplice. Le avversarie si sono dimostrate una squadra ostica che ci ha messo in difficoltà, soprattutto nella fase di cambio palla: abbiamo sofferto parecchio la loro battuta e quando la nostra ricezione non ha funzionato al meglio, come dimostra il secondo set, non siamo state in grado di fare il nostro gioco. Fra due settimane le riaffronteremo negli ottavi di Coppa Veneto e purtroppo saremo ancora in casa loro, contro un pubblico molto caldo. Il risultato di sabato non ci deve far sottovalutare la partita perché sarà un’altra storia; dovremo scendere in campo ancora più agguerrite e “dimenticarci” lo scorso 3-1.


Nonostante la giovane età, hai sicuramente una certa esperienza alle spalle: che consiglio ti senti di dare alle "giovani"?
Ho solo 21 anni e mi sento giovane anch’io!! :) Scherzi a parte, è per me una novità essere considerata un’ “esperta” pallavolisticamente parlando e sto pian piano imparando a trasmetterlo alle mie compagne. Mentre fino a poco tempo fa ero per lo più focalizzata su me stessa, sui miei punti deboli e sui miei sbagli (e ciò mi portava, a volte, anche ad isolarmi dal resto delle compagne), adesso ho imparato a gestire meglio me stessa, i momenti della partita e della stagione, ed inoltre riesco ad essere d’aiuto alle altre, dando consigli. Alla luce di questo, alle più giovani suggerisco di vivere la pallavolo e lo sport in generale come un divertimento e non come un’ossessione, senza però far mancare  l’impegno e il rispetto preso verso la società, gli allenatori e la squadra. Il consiglio più grande che mi sento di dare è di non aver paura di chiedere una mano nei momenti di difficoltà nel gioco e, dato che la pallavolo è uno sport di squadra, mettere sempre il gruppo al primo posto.

Team Albatros: Elisabetta Bonora #7
Albatros Volley - Associazione Sportiva Dilettantistica iscritta al registro coni n°694 e affiliata FIPAV n° 060260025
P.iva 02036520266 - Informativa sulla privacy